Lettori fissi

mercoledì 31 ottobre 2012

MY DAILY SKINCARE - LA MIA SKINCARE GIORNALIERA + Photos/Foto


Oggi ho deciso di proporvi un articolo diverso dalle solite recensione, ma che al tempo stesso è molto popolare tra i vari blog ossia il post riguardante la propria skincare. Premetto subito che in questo momento la mia pelle è in una situazione piuttosto disastrosa, ho avuto uno sfogo di acne qualche mese fa che tuttora persiste, anche se in forma minore, localizzato soprattutto sulle guance ma diffuso anche nel resto del viso e per questo sto utilizzando maggiormente prodotti che siano astringenti e purificanti. Ora passiamo a vedere quali sono J

©   Mattino & Sera

Al mattino e alla sera prelevo una noce di gel detergente “Dermolavaggio Antibatterico” di Topexan e dopo averlo miscelato con l’acqua lo passo su tutto il viso in modo da rimuovere anche gli eventuali residui dei prodotti usati la sera prima. Dopodiché risciacquo con acqua tiepida ed asciugo il viso. Come crema idratante utilizzo la “Crema Viso Seboequilibrante” sempre di Topexan, che va appunto utilizzata in combinazione con il gel menzionato prima. Avendo una formulazione in gel oil free è ottima da utilizzare anche prima di truccarsi perché rende il viso opaco e non untuoso.
 
 
Come ultimo step vado a stendere il contorno occhi “Vita Stem” di Bottega Verde che aiuta ad attenuare il gonfiore tipico del risveglio illuminando la zona in questione.
 
 
 
©   Durante la settimana
Durante il corso della settimana, circa 1/2 volte esfolio la pelle utilizzando il “Gentle Face Exfoliator” di Liz Earle che, grazie al fatto di essere molto delicato, va bene anche su pelli arrossate come la mia in quanto rimuove delicatamente le cellule morte dal viso senza però irritare ulteriormente e peggiorare la situazione. Dopo aver utilizzato questo prodotto solitamente applico una maschera purificante, non ne utilizzo una in particolare, mi piace cambiare spesso e attualmente sto provando quelle in bustina monodose di Geomar e Nivea. Sono molto comode infatti una volta utilizzate si buttano via senza avere l’ingombro dei flaconi.
 
 
 
Come avrete visto la mia skincare è molto veloce e semplice, non utilizzo troppi prodotti anche perché, come vi spiegavo, nella situazione in cui si trova la mia pelle è meglio che ciò che utilizzo sia,come si dice, “poco ma buono” J O per meglio dire, poco ma efficace ! Spero comunque che vi abbia fatto piacere leggero il mio articolo e mi raccomando, fatemi sapere quali sono i prodotti che utilizzate per la vostra skincare !

martedì 30 ottobre 2012

Review&Swatches KIKO MAKEUP MILANO LAVISH ORIENTAL Unlimited Lipstick nelle colorazioni 01 Bright Pink e 06 Light Plum



Rossetto in stylo dal colore intenso e durata estrema in edizione limitata. Eccezionalmente scorrevole e vellutato sulle labbra, Unlimited Lipstick unisce coprenza, comfort e tenuta sublimi in un'unica formula. Grazie a speciali polimeri di nuova generazione, la sua formula rilascia un sottile velo di colore pieno e intenso. Il rossetto si fissa sulle labbra per un risultato luminoso che rimane inalterato per ore.
(tratto dal sito web KIKO MAKEUP MILANO)
Il packaging esterno è composto, come per quasi tutti i prodotti che compongono la collezione, da una confezione in cartone ruvido decorata con motivi che riguardano il tema principale della collezione ossia l’Oriente.
 
 

Internamente troviamo invece uno stilo, pressoché identico a quello degli Hyper Gloss Stylo della Chic Chalet (collezione autunnale 2011) però vi è una piccola differenza, la confezione proposta nella Lavish Oriental riporta, nella parte inferiore, un adesivo colorato a seconda del gruppo a cui appartiene la colorazione contenuta all’interno (es. gruppo dei rosa, dei rossi, ecc…) Nel mio caso, avendo acquistato due colorazioni del gruppo dei rosa tutte  e due le confezioni hanno la banda uguale.

 

Le colorazioni disponibili sono 6, vediamo ora in dettaglio quelle che ho acquistato :

©       01 Bright Pink : color rosa medio, lievementi tendente al fragola, molto luminoso, come si può evincere dal nome. Lo trovo un colore perfetto per dare una nota di colore alle labbra senza però esagerare, grazie anche al finish opaco, elegante e non vistoso. E’ molto bello anche picchiettato con i polpastrelli, per un risultato ancora più soft.

 

©      06 Light Plum : color viola chiaro, lievemente tendente al vinaccia; è una colorazione piuttosto difficile da descrivere perché non è  intenso come si può pensare non appena si legge la parola “viola” ma comunque fa parte di questa categoria di colori. E’ sicuramente una tonalità che merita di essere vista dal vivo, anche  perché può non incontrare i gusti di tutte. Anche in questo caso il finish opaco la rende piuttosto portabile, a parer mio anche di giorno, specialmente in inverno, quando si scelgono tonalità un po’ più scure rispetto all’estate.

 

Ed ora passiamo allo swatch, sulla sinistra troviamo Bright Pink mentre sulla destra troviamo Light Plum :


 
Gli Unlimited Lipstick, come si può comprendere dal nome, sono rossetti a lunga durata grazie alla particolare formulazione, contenente speciali polimeri che fanno sì che il prodotto si fissi sulle labbra e che rimanga inalterato per ore. Infatti, non appena lo si va a stendere si ci può accorgere che, benché sia scorrevole e cremoso, la texture è “secca” rispetto ai comuni rossetti e dopo pochi secondi si fissa sulle labbra donandogli un finish opaco. La durata è ottima, rimangono inalterati per diverse ore senza “spostarsi” (es. uscire fuori dal contorno delle labbra) e senza depositarsi sui denti, quindi questo li rende ottimi anche per chi vuole azzardare con tonalità più intense e appariscenti come il rosso o il viola. L’unico difetto che ho riscontrato è che, proprio per la loro texture “secca” vanno ad evidenziare alcune imperfezioni delle labbra come le screpolature, le “rughette”, eventuali pellicine, ecc… e possono peggiorare la situazione se avete già labbra secche ma basta applicarvi sopra un burrocacao o un gloss trasparente perché la situazione si risolva J Per quanto concerne le colorazioni che ho provato le consiglierei entrambe, la 01 è perfetta per il giorno, specialmente se desiderate una colorazione perfetta per qualsiasi momento del giorno mentre la 06 è ideale per la sera in quanto è una colorazione più intensa ma comunque molto portabile e grazie al finish matt può essere accostata facilmente ad ogni makeup.

 

lunedì 29 ottobre 2012

Review&Swatches KIKO MAKEUP MILANO PIGMENT LOOSE EYESHADOW nelle colorazioni 03,04,05,08,10 e 11


Pigment Loose Eyeshadow è un ombretto in polvere libera a base di pigmenti puri ad alta concentrazione e perla. Ultra sottile e perfettamente sfumabile, la texture permette un rilascio di colore estremo, pieno ed intensamente brillante. Una polvere formulata con pigmenti puri e con l’aggiunta di micro perle altamente sofisticate per accentuare la luminosità del colore con un risultato ad alta visibilità.
(tratto dal sito web KIKO Makeup Milano)
Il packaging è composto esternamente da una scatolina in cartone, color nero lucido con vari motivi colorati nel caso delle confezioni proposte quando i pigmenti uscirono per la prima volta nei negozi, attualmente invece troviamo una confezione color nero opaco con semplice scritte di color bianco, packaging che contraddistingue tutti i prodotti della linea base KIKO. Ho messo qui sotto una foto per spiegarvi meglio ciò che ho appena scritto; quando KIKO propose per la prima volta i pigmenti nei negozi, le confezioni erano come quelle che vedete a sinistra mentre ora, visto che sono stati riproposti, sono state cambiate e rese uguali a quelle degli altri prodotti non facenti parti di limited edition, quindi presenti tutto l’anno nei punti vendita. Alcune colorazioni, però presentano ancora la confezione vecchia ed infatti alcune colorazioni, pur avendole acquistate nel momento in cui sono stati di nuovo messi in vendita, poco tempo fa, presentano ancora il packaging più colorato e con varie decorazioni, probabilmente perché le tonalità proposte tempo fa sono state riproposte e quindi hanno deciso di non cambiare la confezione esterna.  Inoltre, come potrete notare, il quantitativo è aumentato, infatti siamo passati dai 4g delle confezioni uscite tempo fa ai 6g delle confezioni attuali.



Le colorazioni disponibili sono ben 16, vediamo ora in dettaglio quelle che ho acquistato :

©       03 Fuchsia : color rosa/borgogna intenso, con leggeri microglitter dorati, molto luminoso ed ideale per occhi chiari. E’ un colore ben pigmentato e basta poco prodotto per avere un risultato coprente.
 
 

©       04 Lilla : color rosa medio, né troppo chiaro né troppo intenso, è un colore piuttosto naturale e luminoso, portabile anche quotidianamente, perfetto per realizzare makeup brillanti ma al tempo stesso delicati. Ideale se siete chiare di carnagione, occhi e capelli.
 

 
©       05 Violetto : color viola medio, non troppo intenso, con un leggero riflesso argentato che lo rende un colore luminoso ma con discrezione. E’ un colore portabile anche di giorno ed è ottimo a parer mio anche per realizzare un eyeliner colorato.
 



Ed ora passiamo agli swatches, da sinistra verso destra troviamo 03 Fuchsia, 04 Lilla e 05 Violetto :
 
 
©       08 Blu Elettrico : color blu tendente al viola, è uno dei colori più particolari tra quelli proposti perché non è il classico blu intenso ma essendo tendente al violaceo (anche se dalle foto non si nota L) risulta molto più portabile ed incupisce meno lo sguardo.
 

©      10 Tortora Chiaro : color marrone chiaro tendente al dorato, è un colore estremamente luminoso ed ideale per tutti i colori di occhi, è molto portabile e risulta molto naturale sull’occhio.
 
 
©       11 Tortora : color marrone scuro con sottotono dorato, è un colore perfetto per questa stagione in quanto con l’abbronzatura risalta moltissimo, è perfetto se avete gli occhi chiari. Anche in questo caso troviamo un colore ben pigmentato infatti la quantità da utilizzare è minima pur consentendoci di ottenere un ottimo risultato.


 
Ed ora passiamo agli swatches, da sinistra verso destra troviamo 08 Blu Elettrico, 10 Tortora Chiaro e 11 Tortora :
 
 
Venerdì avete potuto leggere la recensione relativa ai pigmenti Essence (che, nel caso ve la foste persa potete leggere qui) ed oggi vi voglio parlare invece di quelli proposti da KIKO facendovi anche un confronto, nel caso foste indecise tra questi due brand. Iniziamo con il dire che Essence è low cost rispetto a KIKO, nonostante quest’ultima, per quanto riguarda i pigmenti, non abbia prezzi eccessivi, in ogni caso abbiamo un costo di 2.99€ per Essence e di 5.90€ per quelli KIKO. Rapportando alla quantità abbiamo 1.8g per Essence e 6g per KIKO, quindi aggiungendo circa 3€ abbiamo circa 4g di prodotto in più. Sicuramente un altro punto a favore di KIKO è la confezione, più elegante e curata esteticamente parlando, seppur molto semplice. La confezione è uno degli  elementi che contribuiscono alla decisione del prezzo quindi nel caso di Essence si è deciso di adottare un packaging più “spartano” in modo da mantenere un prezzo più basso. Ora parliamo invece del prodotto in sé ossia texture, pigmentazione, durata,ecc… . I pigmenti KIKO hanno una “grana” più grossa rispetto a quelli Essence, sono più corposi e questo ha sia un lato positivo, ossia che serve meno prodotto per avere un colore intenso e coprente ma ha anche un lato negativo ossia che tendono a cadere in dosi più massicce nella zona sottostante gli occhi durante il giorno, anche se usati bagnati. Mi spiego meglio, nel caso dei pigmenti Essence possiamo trovare qualche glitter o “briciole” di colore molto piccole mentre nel caso di quelli di KIKO sono veri e propri “pezzi” di colore che si staccano dall’occhio. C’è anche da dire però che nel caso di Essence si usa molto più prodotto per avere una coprenza totale della palpebra, soprattutto nel caso delle colorazioni più chiare. Per quanto riguarda la durata non vi è una grossa differenza fra i due brand, forse l’unico vantaggio che possono avere i pigmenti KIKO è quello che, essendo più coprenti e intensi impiegano più tempo a perdere intensità e “sbiadire” durante il corso della giornata. In definitiva se avete la possibilità di spendere un po’ di più vi consiglio i PIGMENT LOOSE EYESHADOW di KIKO invece se siete alle prime armi e/o non volete spendere troppi soldi, è preferibile optare per quelli ESSENCE.
 

venerdì 26 ottobre 2012

Review&Swatches ESSENCE COLOUR ARTS PIGMENTS nelle colorazioni 01,02,05,08,09,10,11,14,15 e 16


I pigmenti Colour Arts sono ombretti in polvere libera dalla speciale formula ad alta pigmentazione che rende il colore estremamente coprente ed intenso. Sono disponibili in 20 differenti nuance e sfumature.
(tratto dal sito web Essence)
 
Il packaging è composto da una jar in plastica trasparente con tappo a vite.
 
 
Per far fuoriuscire il prodotto sono presenti alcuni fori sulla sommità della parte inferiore della confezione quindi sarà necessario capovolgere la confezione e dare qualche leggero colpetto affinché la polvere possa essere prelevata.
 
 
 
 
Le colorazioni disponibili sono 20, vediamo ora in dettaglio quelle che ho acquistato :
 
©      01 Studio 54 : color taupe tendente all’oro chiaro, dal prevalente sottotono freddo ma arricchito da qualche microglitter dorato che lo scalda leggermente. E’ un colore non facile da definire e sicuramente particolare e difficilmente trovabile in giro.


 

©      02 Smell The Caramel : color marrone chiaro leggermente tendente al bronzato; è una colorazione luminosa e a parer mio adatta a tutte le stagioni. La trovo bellissima se utilizzata insieme a colorazioni calde come il pesca o l’oro J

 

©      05 Star Dust : color argento dal finish metallizzato e non eccessivamente pieno di microglitter; adoro questa colorazione perché è luminosa ed infatti una volta applicata sull’occhio ha quasi un effetto “glossato” che illumina moltissimo lo sguardo.

 

©      08 Cop&Copper : color bronzo con sottotono dorato dato dai microglitter color oro, è un colore molto bello e luminoso, perfetto soprattutto per gli occhi chiari. Lo trovo perfetto utilizzato in combinazione con il n.02 Smell The Caramel per un look ton sur ton.
 
 
 
Ed ora passiamo agli swatches, da sinistra verso destra troviamo 01 Studio 54,
02 Smell The Caramel, 05 Star Dust e 08 Cop&Copper :
 
©      09 Be My Brightsmaid : color oro chiaro metallizzato, è un colore molto particolare e difficile da descrivere perché a seconda della luce tendente anche leggermente al verde chiaro. Anch’esso è molto luminoso e perfetto anche da solo se vogliamo giusto dare un po’ di luce allo sguardo.



©      10 Fairy Dust : color bianco ghiaccio dal finish metallizzato, ideale per illuminare specifiche zone dell’occhio come l’angolo interno o l’arcata sopraccigliare. Molto carino anche da utilizzare da solo, come nel caso del n.09, giusto per dare un po’ di luce agli occhi.



©      11 Cotton Candy : color rosa medio - chiaro tendente al lilla, è un colore molto carino e sfruttabile. Mi piace molto utilizzato in combinazione con i prossimi tre colori che vedrete, ossia il n.14, il n.15 e il n.16 J



 
Ed ora passiamo agli swatches, da sinistra verso destra troviamo 09 Be My Brightsmaid,                10 Fairy Dust e 11 Cotton Candy :
 
©      14 Strawberry Smoothie : color borgogna medio, non è troppo tendente al rosso, cosa che personalmente detesto in questo genere di colori perché sull’occhio non danno un bell’effetto, anzi, rendono lo sguardo pesante e cupo. Questo non succede con questa colorazione in quanto è delicata ma al tempo stesso valorizza l’occhio, specialmente in caso di occhi verdi-grigi-azzurri.



©      15 Pure Love : color rosa medio, a seconda delle applicazioni risulta più o meno leggero, nel caso si facciano più passate si può notare la venatura color salmone che lo rende sicuramente una colorazione molto bella e fine.
 
©      16 Blueberry Muffin : è una delle mie colorazioni preferite J E’ un color viola con microglitter e sottotono blu, davvero carino e particolare. Mi piace utilizzarlo sia su tutta la palpebra che applicarlo con un pennello angolato solo nella rima inferiore.
 
 
Ed ora passiamo agli swatches, da sinistra verso destra troviamo 14 Strawberry Smoothie,            15 Pure Love e 16 Blueberry Muffin :

Prima di parlare della texture e della pigmentazione di questi pigmenti (scusate il gioco di parole J) vi illustro come li utilizzo. Come avrete letto all’inizio del post la polvere è contenuta all’interno di una jar in plastica sulla cui sommità vi sono alcuni fori che ne consentono l’uscita capovolgendo la confezione all’ingiù e scuotendola leggermente. Io, da quando ho iniziato ad usare questi pigmenti verso una piccola quantità di prodotto nel tappo e poi vi spruzzo all’interno un po’ d’acqua da un flacone con erogatore spray e questo fa sì che il pigmento si trasformi quasi in una “crema”, lascio asciugare qualche secondo e poi, con un pennello in setole o in spugna, la vado ad applicare sull’occhio. In questo modo otteniamo una pigmentazione maggiore data dall’utilizzo bagnato e nello stesso tempo evitiamo il fastidioso fall out, ossia la caduta di polvere nella zona sottostante gli occhi, rischiando di rovinare la base viso. Passiamo ora a parlare della texture. Come avrete capito i pigmenti non sono altro che ombretti in polvere libera anziché pressata e come tali vanno applicati con maggiore cura in quanto, come dicevo, è più facile che durante l’applicazione e/o la sfumatura cadano lungo il viso. In ogni caso, se applicati con le dovute attenzioni si stendono e si sfumano molto bene, al pari di un normale ombretto. Per quanto riguarda invece la pigmentazione qui il discorso va fatto citando le varie colorazioni. Le tonalità 01 Studio 54, 09 Be My Brightsmaid e 10 Fairy Dust sono quelle meno pigmentate e che tendono a depositarsi maggiormente nella zona sottostante gli occhi durante il corso della giornata. Le tonalità 11 Cotton Candy e 15 Pure Love sono invece quelle che, essendo più simili al colore della pelle (specialmente se siete chiare di carnagione), rimangono più naturali e trasparenti, risultando quindi adatte per il giorno. Infine invece le restanti colorazioni, ossia la 02 Smell The Caramel, 05 Star Dust, 08 Cop&Copper, 14 Strawberry Smoothie e 16 Blueberry Muffin, sono quelle più pigmentate e scriventi tra quelle che possiedo e di cui basta applicare pochissimo prodotto per un risultato coprente e intenso. La durata, in generale, è buona e non tendono a svanire sulla palpebra. Per un risultato duraturo a lungo però vi consiglio di applicare al di sotto un primer o ancora meglio una base colorata tono su tono.


mercoledì 24 ottobre 2012

Review&Swatches PUPA CHINA DOLL BLUSH Maxi Fard Duo Illuminante nella colorazione 01 Rose Bonne Minne / Pearly Porcelain


China Doll Blush è un maxi fard duo illuminante in edizione limitata che unisce fard e illuminante in un unico prodotto. Una texture compatta e setosa avvolge i tratti del viso con un velo di colore e un finish luminoso effetto “bonne minne”. Con esclusivo design Geisha, iper femminile e ricercato.
(tratto dal sito web PUPA MILANO)
Il packaging è composto esternamente da una confezione quadrata in cartone color viola ad effetto specchiato con varie scritte informative e motivi in bianco.

 
Internamente troviamo invece una confezione rotonda in plastica, sempre color viola ad effetto specchiato con apertura a pressione.
 
 
Al suo interno riscontriamo la presenza di uno specchio grande quanto il coperchio e la cialda contenente il blush. Non vi è la presenza di un applicatore.
 

 
La tonalità disponibile è unica, vediamola in dettaglio :
 
©       01 Rose Bonne Minne / Pearly Porcelain : la cialda è divisa in due parti, una contenente il blush color rosa “Rose Bonne Minne” ed una contenente l’illuminante color avorio “Pearly Porcelain”.
 
Grazie alla conformazione della cialda possiamo scegliere se utilizzare le due tonalità insieme ottenendo un blush color rosa chiaro molto luminoso oppure scegliere di utilizzare le due tonalità separatamente ed otterremo così un blush di un color rosa più intenso e potremmo applicare l’illuminante solo sulla parte alta dello zigomo.
 
 
Ed ora passiamo agli swatches, a sinistra possiamo vedere il blush “Rose Bonne Minne”, in centro l’illuminante “Pearly Porcelain” mentre a destra possiamo vedere i due prodotti utilizzati insieme :
 

 
Per quanto riguarda la texture di questo prodotto possiamo definirla come setosa e delicata sulla pelle, il prodotto si stende molto bene con qualsiasi tipo di pennello. Parlando invece della pigmentazione possiamo dire che per quanto riguarda il blush utilizzato singolarmente è buona, il colore è visibile sin dalla prima applicazione e non bisogna fare più passate per avere un colore intenso, se invece applichiamo il blush insieme all’illuminante, di color avorio, otteniamo un colore poco visibile, soprattutto sulle pelli più chiare. Per questo io spesso li utilizzo singolarmente, applico prima il blush sugli zigomi e lo sfumo fino ad ottenere l’intensità desiderata e poi applico l’illuminante solo sulla parte alta dello zigomo, in questo modo infatti abbiamo un risultato più naturale e discreto, infatti applicando i due prodotti insieme otteniamo poco colore e troppi glitter. Proprio la presenza di questi ultimi è stata criticata da tante ragazze che hanno provato il blush. Per quanto riguarda la mia esperienza personale posso dire che la prima volta che l’ho applicato ho notato anche io questa cosa, ovvero l’eccessiva presenza dei glitter, ma perché, come dicevo prima, avevo applicato le due parti insieme infatti poi ho deciso di usarli separatamente e devo dire che questo “difetto” non è più un problema, anzi, mi piace la luminosità che dà all’incarnato J Parlando invece della durata possiamo definirla buona, il colore non tende a sbiadire durante la giornata ma se deve durarvi tutta la giornata vi consiglio di applicarne un po’ di più nel momento in cui vi truccate in modo che, anche se dovesse “schiarirsi” durante la giornata rimarrà comunque visibile sul viso J
Altre recensioni riguardanti la collezione CHINA DOLL (per accedere alle recensioni basterà cliccare le scritte qui sotto) :



 

lunedì 22 ottobre 2012

Review&Swatches MAYBELLINE NEW YORK ROSSETTO GHIACCIOLO "IL POPSTICK" nelle colorazioni 10 Pink Sugar e 30 Pink Lollipop


Il nuovo rossetto “ghiacciolo” POPSTICK è composto da un’incredibile formula colore che offre colore, brillantezza e lucentezza alle labbra ! Fresco,leggero e traslucido, permette di scoprire una nuova dimensione del colore !
(tratto dal comunicato stampa Maybelline)
Il packaging esterno è composto da uno stick dalla forma quadrata, color rosa per quanto riguarda la parte superiore (ossia il “tappo”) mentre la base, su cui poggia la confezione, è di color argento ed al di sotto di essa troviamo un adesivo con il nome ed il numero identificativo della tonalità contenuta all’interno. Per estrarre il rossetto troviamo il classico movimento rotatorio tipico di queste confezioni.  

 

Le tonalità disponibili sono 5, vediamo ora in dettaglio quelle che ho provato :
 
©       10 Pink Sugar : color rosa molto chiaro arricchito da tantissimi microglitter argentati. Tra i due è il colore più chiaro e delicato sulle labbra, dona un finish bagnato senza però modificare il colore di base. E’ ottimo a parer mio da utilizzare sopra un rossetto rosa chiaro, magari matt, in modo da renderlo lucido.

 

©       30 Pink Lollipop : color fucsia medio, non troppo intenso, arricchito da microglitter multicolor che lo rendono un colore vivace ma al tempo stesso portabile. Anche in questo caso prediligo applicare questo prodotto sopra un rossetto in modo da amplificarne il colore e la lucentezza. Applicato invece su labbra “nude” va a colorarle leggermente ma senza risultare eccessivo e/o troppo appariscente.
 
 

Ed ora passiamo agli swatches, a sinistra troviamo Pink Sugar mentre a destra possiamo vedere Pink Lollipop :
 
 
Prima di dirvi come mi sono trovata con questi due rossetti vorrei parlarvi brevemente di come viene realizzato questo stick, così particolare e che ricorda un ghiacciolo. Gli agenti gelificati trasparenti, inseriti nella formulazione, provvedono a dare la forma allo stick. Questa texture unica infatti rende Popstick fresco e leggero da applicare. Inoltre, essendo arricchito da pigmenti liquidi lo stick rimarrà trasparente ma le nuance si adattano alle labbra per creare un colore personalizzato. Bene, ora che avete capito la particolarità di questo prodotto passò a raccontarvi la mia esperienza. Ero molto curiosa, sin dalla loro prima comparsa sul mercato di provare questo rossetto “innovativo” grazie alla forma accattivante dello stick e alla formulazione leggera e trasparente e devo dire che il primo che ho utilizzato è stato Pink Lollipop, che ha catturato la mia attenzione grazie al fatto che è un bel color fucsia (che adoro sulle labbra J) Questa colorazione applicata su labbra “nude” si trasforma in un rosa chiaro leggermente glitterato, molto portabile e adatto per un look quotidiano. Mi piace moltissimo, come avrete potuto leggere nella descrizione, anche applicarlo su un rossetto in modo creare un look ton sur ton. Per quanto riguarda la colorazione più chiara per quanto mi riguarda l’ho utilizzata solo applicata su altri rossetti perché su labbra nude rilascia solo un leggero alone di colore e qualche glitter ma nulla di più. Lo consiglierei magari per le giovanissime che cercano un prodotto delicato, che dia poco colore alle labbra ma che, grazie al finish sheer ne enfatizzi la forma. La durata è al pari di un gloss, infatti come questi ultimi deve essere riapplicato frequentemente perché ritorni allo stato originale. L’idratazione che apportano è buona anche se non sono prodotti curativi e pertanto non sostituiscono il burrocacao nel caso abbiate labbra molto secche e screpolate. 
 

giovedì 18 ottobre 2012

Review&Swatches MAYBELLINE NEW YORK COLOR TATTOO 24H nelle nuove colorazioni Pink Gold e Metallic Pomegranate


Color Tattoo è un ombretto dall’innovativa texture gel –crema a lunga durata la cui formulazione è composta da pigmenti intensi e saturi di colore, si applica in modo pratico e offre un risultato professionale.
(tratto dal sito web Maybelline)
Il packaging è composto da un vasetto in vetro trasparente dalla forma circolare con tappo a vite color nero lucido. La parte inferiore trasparente fa sì che, posizionando il prodotto all’ingiù, possiamo facilmente individuare il colore che vogliamo utilizzare J

 

Le colorazioni attualmente disponibili sul mercato italiano sono 4, vediamo ora in dettaglio le due nuove colorazioni che sono state recentemente proposte :

©       Pink Gold : color rosa chiaro tendente al dorato, infatti ha un finish metallizzato che lo rende molto luminoso anche se non appariscente, ideale soprattutto per il giorno, specialmente se vogliamo dare un po’ di luce allo sguardo senza esagerare.
 
 

©      Metallic Pomegranate : color borgogna medio, né troppo chiaro né eccessivamente intenso/tendente al rossiccio. Su questo colore volevo farvi notare che è la copia esatta (tranne che per il nome J) del Pomegranate Punk, sempre di Maybelline, che però in Italia fino all’arrivo di Metallic Pomegranate non era presente. Quindi se avete bramato il suo “gemello” disponibile solo all’estero fino ad ora beh, siete state accontentate… è arrivato anche da noi J

Ed ora passiamo agli swatches, a sinistra troviamo Pink Gold mentre a destra troviamo Metallic Pomegranate :
 
In questa foto, realizzata mediante l’utilizzo del flash, possiamo vedere il finish metallico dei due ombretti :
 
Avevo già acquistato un Color Tattoo 24h appena uscirono, qualche tempo fa, precisamente nella colorazione Endless Purple, l’unica che mi era piaciuta tra le quattro proposte (in più vi erano azzurro,nero e taupe) Ora finalmente Maybelline ha deciso di proporre altre tonalità, decisamente più chiare e delicate (e belle, a parer mio J) rispetto a quelle immesse sul mercato all’inizio. Le due nuove tonalità si chiamano Pink Gold, un rosa chiaro tendente al dorato e Metallic Pomegranate, un color borgogna medio, che ho deciso di acquistare perché rispecchiano pienamente i miei gusti in fatto di colorazioni da usare sugli occhi, specialmente la prima. Devo dire che ultimamente di ombretti cremosi , complice la varietà piuttosto vasta di prodotti in crema che si trovano praticamente di ogni brand, dal più economico al più costoso, ne ho provati parecchi e devo dire che, se vogliamo fare un confronto tra gli Stay All Day di Essence e i Color Tattoo di Maybelline, questi ultimi vincono a mani basse J Questi ultimi infatti hanno una texture leggera e scorrevole sull’occhio, possiamo scegliere di applicarli sia con le dita oppure con un pennello (consiglio quelli in setole perché assorbono meno prodotto di quelli in spugna) e non si asciugano istantaneamente, danno la possibilità di poterli sfumare  e stendere a piacere e poi, una volta fissati non si muovono più da lì fino a quando non deciderete di struccarvi, potete ben capire che la durata è sorprendente, è proprio come se fossero un tatuaggio J Inoltre, al contrario degli ombretti di Essence che, se andate ad applicare più passate per intensificare il colore tendono a “stratificare” e a creare delle “crepe” o “rughette” decisamente antiestetiche, i Color Tattoo anche se applicati in più strati danno un risultato finale levigato e senza difetti, tanto che quasi non si riesce a capire se abbiamo applicato un prodotto in crema o in polvere. Per quanto riguarda la pigmentazione devo dire che è ottima, anche per quanto riguarda la colorazione più chiara ed il colore è estremamente modulabile, potete costruire voi l’intensità che desiderata. Questi ombretti possono benissimo essere usati anche come base per ombretti in polvere in quanto ne aumentano la durata e la pigmentazione. Come avrete potuto capire sono entusiasta di questi ombretti, mi piacciono davvero molto ©